World Food Programme vince il premio Nobel per la Pace

Questo Venerdì il World Food Programme ha vinto il Premio Nobel per la Pace grazie ai suoi molteplici sforzi per combattere la fame e migliorare le condizioni per la pace nelle aree di conflitto.

Con il premio di quest’anno, il Comitato norvegese per il Nobel desidera rivolgere gli occhi del mondo verso i milioni di persone che soffrono o affrontano la minaccia della fame

Questo il commento del presidente del Comitato Nobel Berit Reiss-Andersen presentando il vincitore a Oslo. Il WFP è stato onorato per “i suoi sforzi per combattere la fame, per il suo contributo al miglioramento delle condizioni di pace nelle aree colpite da conflitti e per aver agito come forza trainante negli sforzi per prevenire l’uso della fame come arma di guerra e conflitto”, la giuria ha affermato che sia la consegna di cibo in elicottero o sul dorso di un elefante o di un cammello, il WFP è orgoglioso di essere “la principale organizzazione umanitaria” in un mondo in cui, secondo le sue stesse stime, circa 690 milioni di persone vanno a letto a stomaco vuoto.

Fondata nel 1961, l’organizzazione delle Nazioni Unite ha aiutato 97 milioni di persone l’anno scorso, distribuendo l’anno scorso 15 miliardi di razioni a persone in 88 paesi. Le statistiche sono vertiginose ma solo una frazione del totale dei bisognosi.

Nonostante i progressi compiuti negli ultimi tre decenni, l’obiettivo delle Nazioni Unite di sradicare la fame entro il 2030 appare fuori portata se le tendenze attuali continuano in questo modo dove donne e bambini sono quelli più a rischio.

423

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto